Amore a distanza

FacebookTwitterLinkedIn

Il racconto – sfogo di oggi a My Coach Mobile è di una ragazza che vive un amore sospeso tra il desiderio e la realtà. Una condizione che non le permette di essere né chiara con se stessa né col partner.

La loro storia d’amore è iniziata sette anni fa quando si sono incontrati all’università. Poco prima della laurea si erano lasciati, per poi ritrovarsi dopo quasi due anni. Quando si sono reincontrati, hanno iniziato a parlare del loro futuro, soprattutto dove sarebbero andati a vivere, visto che abitano in due diverse città. Lui ha una carriera in ascesa e lei un lavoro meno soddisfacente in un’altra città dove ha comprato casa. Le estenuanti discussioni senza arrivare a un compromesso, li hanno spinti a rivolgersi al coach.

Chiacchierando, scopriamo che i loro scopi sono diversi, così come i loro sogni e le visioni circa il futuro. Eppure affermano di amarsi molto e di desiderare di stare insieme. Lei non è sicura di cosa vuol fare: lasciare la casa e trasferirsi nella città dove lavora lui e lui è vago nelle risposte, meglio: non risponde. Dice che sta pensando al loro futuro, anche se non propone alcuna alternativa allo stato attuale.

Il suggerimento che passo loro è di staccarsi dal ruolo, guardare con questa realtà come spettatori, come se gli attori fossero altre persone, di vedersi dentro un film: La coppia fra cinque anni.

Dopo pochi giorni il risultato è arrivato! Le “non risposte/proposte” di lui, sono state interpretate da lei come non volontà a proseguire nella relazione. Si è vista come un’appendice alla vita di lui e non come una partner di un progetto di vita familiare. Non si rende disponibile ad avere una posizione secondaria rispetto al lavoro di lui, inoltre ha capito che questa storia è logora. <<Costruire una vita con qualcuno che amo, significa rinunciare entrambi a qualcosa. In questo caso mi sembra che debba essere solo io quella che rinuncia e questo non è salutare per la mia mente>>.